Me and my place 2022

ITA

Eric De Marchi nasce a Varese nel 1992,

Scatta da quando ha 15 anni grazie al suo telefono cellulare,

a 18 anni è arrivata la sua prima macchina fotografica,

a 23 anni ha frequentato il Master globale di fotografia all’accademia John Kaverdash di Milano,

dai 25 ai 30 anni ha frequentato workshop sull’autoritratto con Anna di Prospero, Diambra Mariani, Cristina Nuñez e Loredana de Pace,

a 29 anni si è formato alla scuola Musa di Monza con il corso di Storytelling.

I suoi lavori si muovono su un terreno autobiografico, dove la scelta di utilizzare il proprio e altrui corpo nudo asseconda il suo desiderio di instaurare un dialogo sincero e trasparente con lo spettatore esponendosi in tutta la sua fragilità umana.


Sin dai primi scatti, partendo dalle foto più adolescenziali con la  fidanzata dei 15 anni, il focus della sua fotografia è stata la relazione; Tema fondamentale per l’artista che indaga tramite la tecnica dell’autoritratto.

Raccontare la propria storia, è per l’artista il modo più naturale di restituire allo spettatore la sua parte di verità, con cui smuovere emozioni, empatia riguardo a temi di umana condivisione quali la famiglia, la casa e la ricerca sull’ identità personale e collettiva.

Adesso sta lavornado a due progetti complementari :

1)Un progetto sulla propria casa e il rapporto con i propri genitori

(il titolo è ancora in via di definizione)

2)Un progetto sulla propria identità maschile 

(il titolo è ancora in via di definizione)

MOSTRE:

Nel 2018,

La sua prima mostra personale “ Human Feeling” si è svolta per il Milano Photofestival.

ARTICOLI:

Nel 2018,

L’opera trittico “Embrace yourself don’t lie anymore”, è stata selezionata da Barbara Frigerio Contemporary Art ed esposta durante la mostra ”Meandro rosso e altre storie“ con pubblicazione sul sito “www.aifotoweb.it
link alla pubblicazione:
https://www.aifotoweb.it/eric-de-marchi-embrace-yourself-dont-lie-anymore-barbara-frigerio-contemporary-art/

ENG

Eric De Marchi was born in Varese, Italy, in 1992,
He has been shooting since he was 15 years old thanks to his cell phone,

at 18 years old, he got his first camera,
at 23 he attended the Global Master of Photography at the John Kaverdash Academy in Milan,

from age 25 to 30 he attended workshops on self-portraiture with Anna di Prospero, Diambra Mariani, Cristina Nuñez and Loredana de Pace,

at 30 he trained at the Musa school in Monza with the Storytelling course.

His work is autobiographical,
the choice to use his own and others’ naked bodies panders to his desire to establish a sincere and transparent dialogue with the viewer exposing himself in all his human fragility.

Since the beginning, the focus of her photography has been on relationships; A fundamental theme for the artist who investigates through the technique of self-portraiture.

Telling his own story, is for the artist the most natural way to give back to the viewer his part of the truth, with which to stir emotions, empathy regarding themes of human sharing such as family, home and research on ‘personal and collective identity.

He is now working on two complementary projects :
1)A project about her own home and relationship with her parents.
(the title still being defined)
2)A project on his own male identity
(the title still being defined)

EXHIBITS:
In 2018,
His first solo exhibition ” Human Feeling” was held for Milano Photofestival.

PRESS:

In 2018,
The triptych work “Embrace yourself don’t lie anymore,” was selected by Barbara Frigerio Contemporary Art and exhibited during the exhibition “Red Meander and other stories” with publication on the website ” www.aifotoweb.it
link to publication:
https://www.aifotoweb.it/eric-de-marchi-embrace-yourself-dont-lie-anymore-barbara-frigerio-contemporary-art/


Eric De Marchi